Cos’è Amore ..?

amore

Cos’è, in realtà, Amore? Su cosa si basa? Come si coltiva?
di Anna Fata

 

Esiste un tema che attraverso i secoli, i contesti sociali, culturali, anagrafici, non smette mai di suscitare interesse e dare adito a dibattiti, scambi, confronti, ricchi di emozioni e di passione: l’Amore.

Spesso ci si focalizza sulle manifestazioni esteriori, i gesti, le parole, i sentimenti, gli umori e i malumori, ma quel che a mio avviso appare alquanto deficitario nelle riflessioni sul sentire è il retroterra, le condizioni che consentono e rendono fertile il terreno per il suo fluire.

Fluire, appunto, non un termine a caso. E, invece, molti di noi s’ostinano e s’incaponiscono nel volerlo legare, fotografare, racchiudere in oggetti che diventano cimeli, urne funebri di qualcosa che è stato e che non è più tale.

Già, perché Amore è fluire, stare dentro la danza della Vita, lasciarsi attraversare da un moto che non si sa quando arriva, quando finisce, dove ci porta. E soprattutto accade indipendentemente dalla nostra volontà e dalla presenza o meno di un interlocutore o partner.

Che dire di Eros che si manifesta nelle dispute elettorali, nelle riunioni dei Consigli d’Amministrazione aziendale, nel praticare windsurf, o nel preparare una crema pasticcera?
Che cosa sarebbero tutte queste azioni senza Eros? Non ci sarebbe quel moto appassionato, quell’essere completamente dentro quel che si sta compiendo, quel sentirsi intimamente fusi con il proprio essere nel fare. Degno di ogni prestazione d’eccellenza.

Ma compiamo un passo indietro: il retroterra, il terreno fertile ove tutto questo può attecchire. Questo sta a noi coltivarlo. Come? Mantenendo e rinnovando costantemente – a dispetto delle possibili ferite, lacerazioni, vecchi e nuovi dolori che tutti, prima o poi, ci troviamo costretti ad affrontare – una posizione d’apertura interiore, di disponibilità, di accoglienza, di dedizione e devozione a sé e Sé. Che poi ci possa essere un Altro, partner, figlio, nipote che sia, è non solo un sovrappiù, ma anche un elemento non del tutto necessario. Quando questo ‘Qualcosa’ fluisce in noi, grazie alla nostra disponibilità, può andare a riversarsi ovunque. Non importa il chi, cosa, come, ma resta un semplice fluire.

Sono sempre più convinta, grazie alla mia esistenza e alla pratica professionale, che questa sia la condizione di ben-essere di ciascun individuo, in cui il processo di rimozione dei blocchi non si può considerare concluso mai una volta per tutte, proprio come accade per la pulizia costante del letto ove scorre l’acqua di un fiume.

Apertura, dunque, disponibilità, accoglienza, non attaccamento, assenza di aspettative, questi gl’ingredienti fondamentali per il processo, e sottolineo processo, di Amore. Tutto il resto, candele, incensi, champagne, lettere affettuose sono corollari, a volte piacevoli, ma non indispensabili, né soprattutto sinonimi d’Amore. Forse, di qualcosa d’altro.

 

Tag:, , , , , , ,

Ti potrebbe interessare anche

di
Articolo precedente Articolo successivo
0 condivisioni
Animated Social Media Icons by Acurax Wordpress Development Company
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On LinkedinCheck Our Feed